DisplayRX - mostra dati da sensori remoti 
(versioni: I4, I8, E4) disponibile [ordina]
 
DisplayRX è un display grande e luminoso a 4 oppure 8 lettere/cifre, a 7 segmenti, pensato per mostrare uno o molteplici dati ricevuti da una o molteplici sorgenti, WiFi HTTP MQTT oppure 433Mhz. 
 
Può ricevere dati sia dai nostri dispositivi TXtemp TXsoil TXdata (sia le versioni WiFi che le versioni RF 433; ricordiamo temperatura, umidità o altri dati generici di ogni tipo per esempio da misuratori ModBus), e anche estrarre una o più variabili da messaggi MQTT ricevuti da qualsiasi apparecchiatura MQTT (nostra o di terze parti). 
Può mostrare tutti questi dati in rotazione sul display nell'ordine e nei tempi da te scelti (facendoli eventualmente precedere da una label/etichetta per meglio permetterti di distinguerli). 
 
Per i dati ricevuti tramite MQTT e/o da TXdata che sono potenzialmente infiniti (TXdata può ritrasmettere qualsiasi aggeggio RS232 o ModBus, quindi tensione, corrente, potenza, energia, velocità del vento, umidità dell'aria, umidità del terreno, stato di una lavorazione, livello di riempimento di un contenitore o di un silo, mesaggi, ecc.ecc.ecc.; idem per i sensori MQTT visto che ne esistono per impieghi di ogni tipo) si può scegliere il tipo del dato mostrato, come mostrarlo, e anche, se necessario, come ricavarlo da dati HEX ricevuti (in modo visuale). 
 
Se il sistema MQTT è uno standard semplice e diffuso che permette di utilizzare strumenti di terze parti, noi vogliamo sempre fare meglio, così che abbiamo scelto di far parlare tra loro TXdata TXtemp TXsoil e DisplayRX anche con lo standard HTTP (più immediato e che funziona subito; non richiede infatti la presenza/configurazione di un Broker MQTT e tecnicamente consiste in un semplice e veloce POST o GET: le specifiche con cui lo utilizziamo sono pubbliche e piuttosto banali...). 
Siccome ancora non ci bastava abbiamo inserito in DisplayRX anche la possibilità di attivare con un solo clic un broker MQTT interno così che siate liberi di usare MQTT ed elementi MQTT anche di terze parti senza necessità di avere un PC o altro dispositivo terzo sempre acceso a fare da broker - per piccole automazioni basta DisplayRX! 
 
Grazie al fatto che abbiamo usato gli standard più semplici e diffusi, uno sviluppatore può creare altri dispositivi in grado di interagire con questi nostri dispositivi - e qualsiasi software su PC o App inclusa la maggioranza degli Home Assistant può già interagire, usando librerie standard già disponibili! 
Siamo piuttosto contenti e fieri di avere realizzato un sistema di uso così ampio ed immediato. 
 
 
(DisplayRX in versione I4) 
 
 
(DisplayRX in versione E4) 
 
In aggiunta alle varie ricezioni, DisplayRX può mostrare anche data e ora, e (se collegato a un WiFi) ricavarla da un pool di orologi atomici. 
E' da alimentare a 5V o 6V (cavo da USB a 5.5mm incluso). Disponibile anche con alimentazione 9 o 12V. 
Diponibile versione a 8 lettere/cifre che è ovviamente ancora più leggibile. 
Può essere configurato con un PC o un Mac oppure con qualsiasi smartphone (Android, iPhone, ecc) da browser Internet (Safari, Chrome, Firefox Explorer ecc) con pochi clic, senza necessità di installare App. 
 
Inoltre abbiamo ControlHUB DX e DY 
Se oltre che vedere dei dati ti interessa agire in relazione ad essi, abbiamo anche ControlHUB (RS232, RS485 Modbus, Wifi HTTP e MQTT; altre informazioni qui...), funziona di base come DisplayRX e nella versione DX/DY ha lo stesso display, ma una volta ricevuti i dati/variabili da sensori esterni può eseguire azioni (azioni scelte dall'utente: inviare comandi HTTP, MQTT, Seriali, ModBus; per le versioni DY/CY anche azionare relè interni) in rapporto a condizioni (scelte dall'utente); inoltre può leggere ancora più cose, tutto quello che DisplayRX legge/riceve, più dispositivi RS232 oppure ModBus collegati sul bus e può anche fare interrogazioni Web (il che vuol dire leggere dati da Internet e vuol anche dire poter leggere dispositivi fisici che rendono disponibili dati tramite un loro sito Web virtuale). 
 
 
 
[ACQUISTA ORA  >>>> vai al modulo d'ordine >>>>] 
 
Manuale veloce di DisplayRX 
A. PER COLLEGARSI E IMPOSTARE ORA/DATA 
1) collegarsi al WiFi wfeasy.com - su alcuni cellulari potrebbe servire confermare la connessione ("questa connessione non ha Internet ecc ecc") e/o staccare la connessione dati perché in alcuni casi penalizza le prestazioni; dopo la prima configurazione ci si può anche collegare tramite il proprio WiFi vedi al punto D. 
 
2) collegarsi con il browser (Safari, Chrome, Firefox ecc) al sito wfeasy.com - se può venire comodo ecco il QR:: 
QR wfeasy.com 
 
3) appare una pagina di accesso che richiede una password, quella standard è pippo - inserirla e cliccare OK. In seguito appare la pagina principale: 
ricevi temperatura modbus wifi 
Cliccando "Salva" in alto si può innanzitutto impostare come ora/data quella di adesso. 
Subito sotto, DisplayRX mostra le cose che sono in rotazione sul display. Di standard mostrerà l'ora. 
 
B. AGGIUNGERE COSE DA MOSTRARE, PER ES. TEMPERATURA DA TXTEMP 
1) collegarsi ecc. come al punto A 
 
2) sopra l'elenco delle variabili mostrate (all'inizio solo l'ora ovvero "Time") ci sono dei ++ - cliccandoli, si possono aggiungere nuove variabili/ricezioni da mostrare. 
Nella pagina di creazione nuove variabili, la prima cosa da scegliere è il canale da ricevere, che sarà il canale su cui opera il trasmettitore TXdata / TXtemp / TXsoil - è la prima cosa da scegliere perché condiziona le impostazioni successive. 
mostrare dati sensori remoti 
 
Per avere qualcosa da mostrare come esempio in questo manuale, abbiamo preso ed attivato un TXtemp sul Canale 433 numero 1, e l'abbiamo messo fuori dalla finestra. 
Apprestandoci a riceverlo e a mostrare la temperatura che trasmette, diamo quindi nome alla variabile Tfin (con molta fantasia), scegliamo il Canale 433 numero 1; e in Tipo/Show diciamo a DisplayRX che su quel canale ci apprestiamo a ricevere un TXtemp (il TXtemp è già nelle preselezioni). Avremo insomma questo: 
mostrare temperatura TXtemp 
 
Volendo si può precisare un tempo in "mostra anche nome" (per es. 2 secondi; mostra "Tfin" prima di visualizzare la temperatura; è molto utile quando ci sono tante cose che si alternano sul display). Se hai fatto tutto questo ora, perché hai acquistato un TXtemp e un DisplayRX e stai provando, vedrai che facendo questa scelta alcune altre impostazioni nella pagina scompaiono (perché non pertinenti).  
Una volta decise tutte le impostazioni si clicca "Salva" e viene immediatamente messa in rotazione la temperatura esterna, insieme all'ora che era già pre-settata. Se il TXtemp intanto che facevi questo avesse già fatto delle trasmissioni, premendo "Salva" vedrai già subito la temperatura (risultante dall'ultima trasmissione), presentata come variabile $tfin$ (questo standard per dare nomi alle variabili assume significato in ControlHUB DX/DY). Altrimenti attendi, oppure accendi manualmente il TXtemp e usa il pulsante Test TX che è nella HomePage di TXtemp. 
Quando abbiamo fatto la "foto" dello schermo avevamo già acceso e configurato un TXtemp sul canale 1 così che possiamo già vedere la temperatura ricevuta. 
 
C. AGGIUNGERE COSE DA MOSTRARE, PER ES. UN DATO ESTRATTO DA UNA RISPOSTA MODBUS TRASMESSACI DA TXDATA 
1) collegarsi ecc. come al punto A 
2) Per fare le prove, abbiamo impostato un TXdata per trasmettere sul Canale WiFi 2 e abbiamo collegato con due fili A e B a un piccolo misuratore in standard ModBus che può misurare Volt Ampere, Watt, Hertz ecc. Abbiamo badato inoltre di impostare su TXdata come WiFi il WiFi di DisplayRX che stiamo usando per la prova. 
Quindi abbiamo cliccato, sul TXdata, il pulsante Test TX. A questo punto, su DisplayRX, prima di accingerci ad aggiungere una nuova variabile che peschi dal Canale WiFi numero 2, possiamo già visitare per curiosità il menù "Tempi Ricezioni/Letture", vedremo questa pagina: 
trasmissione wifi dati modbus 
 
ed è tutto OK: già possiamo vedere che assieme alla temperatura che stiamo continuando a ricevere dal TXtemp messo sul Canale RF numero 1 e che continuamente arriva, ci sono anche altri dati che arrivano dal Canale Wifi numero 2 (questa funzione è un utile test/monitor per sorvegliare che tutto funzioni). 
Torniamo ora nella Homepage, clicchiamo i ++, e prepariamoci ad aggiungere in rotazione su DisplayRX una variabile estratta dai dati trasmessi da TXdata. Vorremmo leggere per esempio i Volt misurati. Scegliamo subito il canale WiFi numero 2, diamo un nome, ecc. 
volt sensore modbus wifi 
 
A questo punto cliccando Salva (oppure le frecce circolari Reload), DisplayRX andrà a leggersi l'ultima trasmissione che ha ricevuto sul Canale 2 Wifi e la visualizzerà. 
estrazione dati modbus 
 
In praticamente tutte le risposte ModBus i dati sono trasmessi come Bytes, Interi o anche Float. Nel nostro caso, dal manuale del misuratore, sappiamo che la tensione in Volt è memorizzata moltiplicata per 10 e come numero intero (2 bytes), e nell'interrogazione ModBus che abbiamo fatto (che richiede tutti i dati) questo numero va a finire nel 3° e 4° byte. Come potete vedere nella figura sopra, DisplayRX consente di vedere la risposta, di scegliere il Tipo di dato che ci serve, e di andare a pescare i bytes corrispondenti. 
Se ora premendo il tasto Reload viene un valore su circa 2200-2400 (220-240V) vuol dire che abbiamo azzeccato i bytes corretti. Vediamo... 
Hum... no, viene 24302, facilmente stiamo invertendo HSB e LSB.... proviamo a invertire 4 e 3... 
Ecco qui: 
ricevere dati modbus wifi 
 
ovviamente sapere più o meno quali sono i dati che devono arrivare aiuta nel configurare, come del resto con qualsiasi strumento ModBus. 
Nota che con il Tipo scelto verrà mostrato sul display 240 e non 2402 (il simbolismo [1234]5 significa che se il numero è 12345 viene mostrata la parte 1234). 
Ora possiamo premere Salva e anche la misura dei Volt andrà in ciclo assieme a quella della temperatura. 
 
E' possibile mostrare altri canali RF 433 o WiFi
E' possibile anche aggiungere delle altre variabili che "prendano" gli altri dati presenti nella trasmissione che arriva al Canale 2 WiFi; per come l'abbiamo impostato ora TXdata richiede tutto e trasmette anche altre cose oltre alla tensione in Volt, ovvero Watt, frequenza di rete, corrente in Ampere, che sarebbero magari anche più significativi - visto che intanto che scriviamo la tensione sta cambiando massimo in 238 239 240... del resto quello è... ma non lo facciamo qui per brevità. 
 
Invece di collegare direttamente il TXdata al wifi di DisplayRX, se avete già un router e un Wifi si può collegare tutto a quel wifi generale, fissare l'IP di DisplayRX nel router, e poi indicare a TXdata questo IP come l'IP a cui trasmettere. 
 
Ultimo ma non meno importante, ricordiamo che nella Homepage si possono cancellare o modificare tutte le variabili in rotazione: 
ricevi dati molti sensori wifi 
 
D. MOSTRARE UN DATO ESTRATTO DA UN TOPIC MQTT 
1) come al punto B o C 
2) si scrive il nome del Topic da ascoltare in Ch/MQTT Topic 
Estrarre variabile topic MQTT 
3) eventualmente si fa in modo che il topic venga trasmesso e si ricarica la pagina (così che visualizzerà il messaggio MQTT completo come "ultima ricezione/lettura"), oppure se conosci già il formato del messaggio trasmesso dal topic puoi fare subito. In questo esempio vogliamo prendere la temperatura da un sensore che trasmette messaggi MQTT, e sappiamo che trasmette messaggi in formato JSON (che sarebbe con le graffe e le virgolette), che trasmette la temperatura come "Temperature" e così gli diciamo di prendere Temperature, scrivendo semplicemente Temperature. Lui saprà cercarla dentro le graffe e togliere eventuali virgolette (ma DisplayRX è molto versatile e prenderebbe il dato anche in un sacco di altri casi). 
Siccome poi sappiamo che il dato che arriva è una temperatura, abbiamo scelto come tipo "Float temperature" così che il numero 22.81 che vedete nell'immagine è estratto correttamente dal primo messaggio MQTT che è arrivato quando abbiamo fatto la prova per scrivere questo manuale: in altre parole se il dispositivo da cui volete ricevere i dati è attivo, potete vedere subito a video se il valore che volete estrarre è estratto correttamente... è comodissimo!!, sarà mostrato su DisplayRX come 22.8° 
 
E. CAMBIARE LA PASSWORD E DEFINIRE LE VARIE OPZIONI 
1) collegarsi ecc. come al punto A (a wfeasy.com/wfeasy.com) 
 
2) in basso nella pagina principale, scegliere il collegamento "Impostazioni" 
 
3) sotto la lingua si possono definire i parametri di funzionamento: 
trasmettere ricevere modbus RF 
 
Per i parametri: 
- "Nome" è il nome dato al dispositivo (per distinguerlo in caso tu ne abbia diversi); 
- "Password" è la password di accesso (nell'immagine quelle standard; cambiala); 
- "Luminosità" la luminosità massima scelta 
- "Sincronizza con orologio atomico" attiva la sincronizzazione dell'orologio con un gruppo di orologi atomici - usando la connessione WiFi per raggiungerli (deve essere impostata una connessione WiFi). 
 
E. IMPOSTAZIONI WIFI (COLLEGARSI AL WIFI DI CASA/UFFICIO/LAB) E MQTT, BROKER INTERNO MQTT 
1) collegarsi ecc. come al punto A a wfeasy.com/wfeasy.com 
2) andare nel menù Wifi / MQTT 
 
F. ACCEDERE A DISPLAYRX CON IL WIFI DI CASA/UFFICIO/LABORATORIO/ECC. 
1) collegati ecc. come al punto A a wfeasy.com/wfeasy.com 
2) bada di aver inserito i parametri del tuo WiFi come al punto E, e che li abbia memorizzati/si sia collegato 
3) se è collegato al vs. WiFi, in fondo alla finestra, indicherà il nome del wifi e l'IP che assume, es. 192.168.1.14 
4) con il PC / Mac / telefono o quello che è collegati a questo punto allo stesso WiFi 
5) clicca il link se la pagina c'è ancora, oppure digita sulla barra del browser il numerino, tutto attaccato con tutti i puntini che lo separano, senza spazi, esempio 192.168.1.14 oppure http://192.168.1.14 
In quasi tutti i router c'è un menù (es Utilty DHCP) in cui si può decidere di assegnare a DisplayRX in permanenza un particolare indirizzo IP; cosa che può essere molto utile perché a questo punto anche i TXdata / TXtemp / TXsoil possono essere collegati al WiFi di casa/ufficio/lab e possono "parlare" al DisplayRX passando tramite il router e usando questo IP. Se si attivasse poi il broker MQTT interno e lo si usasse via WiFi è indispensabile fissare l'IP perché sarà da inserire in tutti i dispositivi MQTT che usano il broker. 
 
 
Acquista DisplayRX 
Il prodotto è inviato in scatola antiurto. Cavetto di alimentazione incluso. 
E' un prodotto italiano, progettato e realizzato in Italia.  
(Per qualsiasi domanda contattaci...) 
 
PayPal o carta di credito o PostePay  
Acquista usando il pulsante seguente e aggiungendo al carrello di PayPal (dove potrai modificare la quantità). 
C'è un leggero sovrapprezzo che copre le commissioni di PayPal. Se invece acquisti appena sotto con bonifico, c'è uno sconto. 
Versione desiderata: 
 
Bonifico anticipato oppure CCP / Postagiro 
Acquista compilando il modulo d'ordine. 
Versione desiderata: 
 
 
Opzioni: 
 
 
+ Spedizione Corriere 6.95€, si può combinare con altri ordini su questo sito - si paga una spedizione sola; puoi fare vari ordini e poi attendi per email il totale (contattaci e/o guarda la cartella SPAM in caso di problemi) 
 
Commenti/varie/eventuali richieste: 
 
 
Quantità:  
Nome: 
 
Cognome: 
 
Indirizzo (via e numero civico e eventuali ulteriori indicazioni): 
 
CAP e Località: 
 
Codice fiscale e/o Partita IVA: 
 
Eventuale codice univoco SDI o email PEC: 
 
Telefono (potrà servire al corriere per la consegna): 
 
Il tuo indirizzo email: 
 
 
accetto che i miei dati personali siano usati per la spedizione, la fatturazione ed eventuali comunicazioni sui prodotti da parte di VisualVision, ai sensi delle leggi vigenti; saranno trattati ai sensi delle leggi vigenti (per informazioni o modifiche puoi contattarci con il modulo di contatto
 
Tutto si intende regolarmente fatturato. 
Dopo l'invio dell'ordine, riceverai in automatico una email con il riepilogo dei tuoi dati e le coordinate per il bonifico. 
Se non la ricevi entro qualche minuto controlla nella cartella "Spam" del tuo programma di posta o di Gmail o altro. 
 
 
 
 
Home page - Soluzioni Semplici - Home - L'hardware di VisualVision 
VV Automazione Domotica MQTT 
(C) 2020 VisualVision